Le mestruazioni non devono esserci.




Durante la normale mestruazione, il rivestimento della cavità uterina che è cresciuto nel mese precedente (la mucosa) viene eliminato. Rinnovando la mucosa, il corpo crea le condizioni ottimali per l’impianto dell’ovulo fecondato.

Assumendo la pillola contraccettiva non si ha quasi nessuna crescita nella mucosa e le mestruazioni sono un’emorragia artificiale causata dalla sospensione della pillola. È debole e corta e dopo anni può essere anche assente.

 

Quante mestruazioni sono normali?

 

Oggi consideriamo naturale e normale che una donna abbia il ciclo mestruale una volta al mese. Tuttavia, il periodo senza mestruazioni durante gravidanze frequenti e lunghi periodi di allattamento al seno è biologicamente normale.

In passato il primo mestruo arrivava molto più tardi e la menopausa molto prima di quanto non avvenga oggi. A causa delle frequenti gravidanze e dei lunghi periodi di allattamento al seno senza avere le mestruazioni, la maggior parte delle donne aveva solo circa 100-150 periodi mestruali nella loro vita. Oggi le donne possono avere fino a 450 periodi mestruali. Queste aumentate fasi di stimolazione ormonale nella vita di una donna portano a disturbi emorragici più frequenti e malattie benigne ormono-dipendenti come endometriosi, fibromi, cisti sulle ovaie e nel seno. Disturbi dipendenti dal ciclo come tensione mammaria prima del ciclo (sindrome premestruale), stati d’animo depressivi, emicranie, mancanza di ferro, disturbi digestivi, ecc. si verificano anche più frequentemente.Le mutate condizioni di vita si rendono indesiderabili i periodi mestruali durante l’attività fisica, le vacanze, i viaggi e gli appuntamenti personali (esami, periodi di carico di lavoro, gare sportive, periodo estivo).

L‘ Assunazione continua della pillola senza pausa

Sulla base di tutte queste considerazioni, nonché dei desideri della donna, è possibile senza conseguenze negative o effetti collaterali assumere la pillola in modo continuativo per un periodo di tempo più lungo ed evitare così il sanguinamento da sospensione ormonale. Questo riduce i periodi mestruali durante l’anno. Il periodo preferito é di assumerla ininterrottamente per tre o quattro mesi seguiti da una settimana o meno di pausa.

Il progesterone favorisce il sonno

Dopo aver assunto il progesterone naturale la sera, i tempi di veglia si riducono di un terzo. Anche i tempi di transizione tra il sonno e la veglia sono ridotti. La qualità del sonno (le cosiddette fasi del sonno REM) con il progestinico) era significative migliore rispetto al sonno dopo all’assunzione dei sonniferi più utilizzati, le benzodiazepine.

In caso di associazione ormonale è quindi consigliabile somministrare progesterone naturale e assumere progesterone la sera prima di coricarsi.

La terapia ormonale sostitutiva é ritornata sicura !

La campagna mediatica contro la terapia ormonale sostitutiva (HRT) condotta negli ultimi anni si è basata in gran parte su interpretazioni errate e frettolose dei risultati degli studi. Di conseguenza, molte donne con gravi sintomi della menopausa hanno interrotto la terapia ormonale per paura di gravi effetti collaterali.

Ciò ha comportato una significaiva diminuzione della qualità di vita e della produttività e un aumento dell’incidenza di malattie causate dalla mancanza di estrogeni come l’osteoporosi e le malattie cardiovascolari.

Una cosa è certa: le donne con gravi sintomi della menopausa e un alto rischio familiare per l’osteoporosi o per la malattia coronarica possono utilizzare la terapia ormonale sostitutiva, per prevenire queste malattie. La sostituzione ormonale dovrebbe iniziare il prima possibile, essere adattata individualmente ed essere a basso dosaggio. In sintesi, si può dire: la terapia ormonale sostitutiva è tornata!

Se cerchi la procreazione: acido folico

L’acido folico è una vitamina del gruppo B che si trova specialmente nelle verdure a foglia verde, pomodori, cetrioli, cavoli, frutta e cereali. L’acido folico è molto instabile e viene distrutto dal calore, dalla luce e dall’influenza dell’ossigeno. Solo il 20% circa dell’acido folico viene assorbito dall’intestino tenue, un eccesso viene escreto dal corpo. La carenza di acido folico è molto comune, soprattutto nelle donne che assumono la pillola da anni.

Molte donne (ca. il 50%) ha un difetto enzimatico di un enzima che serve a trasformare l’acido folico nella sua forma attiva, l’acido tetraidrofolico.

L’assunzione di acido folico riduce la frequenza di aborti spontanei e parti prematuri e riduce l’insorgenza di malformazioni del sistema nervoso (difetti del cervello e del tubo neurale p.e. spina dorsale aperta). I difetti del tubo neurale si sviluppano verso la fine del primo mese di gravidanza. Poiché la madre in questo periodo non sa nemeno di essere incinta, ogni donna dovrebbe iniziare a prendere tetraidro folico quando cerca la gravidanza, preferibilmente da quattro a sei mesi prima.

Copyright by Peterlentsch.it. All rights reserved.